La dipendenza dal cibo è un vero problema nella nostra società moderna. Molte donne in particolare provano molto senso di colpa e vergogna per il loro peso e per non essere in grado di "controllare" il loro mangiare. Ma ci sono soluzioni per fastidiose voglie di cibo e alimentazione emotiva che possono finalmente arrivare alle cause alla base della dipendenza da cibo e aiutarti a guarire.

Il problema con le voglie di cibo e il mangiare emotivo

A volte va bene provare piacere nel cibo. In effetti, siamo biologicamente progettati per trovare piacere nel cibo. Mangiare è una necessità per la sopravvivenza (ovviamente!) e la natura assicura che continuiamo a cercare e mangiare cibo ricompensandoci con la dopamina quando lo facciamo. Ma in alcuni casi, le persone possono diventare troppo dipendenti dal cibo per una "correzione" della dopamina e può verificarsi dipendenza da cibo.

Gli alimenti più spesso associati alla dipendenza da cibo sono quelli "altamente appetibili" come cibi zuccherati, salati e grassi (in particolare la varietà altamente elaborata).

Come smettere di mangiare emotivo

Il mangiare emotivo può essere davvero complicato. Il cibo è una parte inevitabile della vita (abbiamo bisogno di mangiare per sopravvivere!), quindi l'astinenza non è una possibilità. Inoltre, il cibo dovrebbe essere piacevole! Ma per alcune persone, il cibo può diventare una dipendenza. Ecco alcuni dei modi migliori per andare a fondo dei problemi alimentari emotivi e migliorare la tua salute.

Affrontare i problemi fisiologici sottostanti

Mentre le emozioni spesso giocano un ruolo nella dipendenza dal cibo, anche i problemi fisici possono contribuire. È una buona idea iniziare con cause fisiche poiché occuparsi delle carenze è comunque una buona idea per la salute generale.

Segui una dieta ricca di nutrienti

Se il desiderio è causato da una carenza di nutrienti o da una cattiva alimentazione, assicurarsi di mangiare molti micronutrienti (trovati in frutta, verdura e prodotti animali nutriti con erba e da pascolo) è un ottimo modo per affrontare eventuali carenze e migliorare la salute generale. Se questa non finisce per essere la causa principale per te, trarrai comunque beneficio da una dieta più sana!

farmaci

Alcuni farmaci causano l'eccesso di cibo e l'aumento di peso che possono iniziare il ciclo del mangiare emotivo. Spesso è possibile passare a un farmaco diverso o a una dose più bassa per ridurre o eliminare questo effetto collaterale. Parlane con il tuo medico curante.

Fatica

I nostri corpi sono biologicamente predisposti a desiderare cibi zuccherati, salati e grassi mentre siamo sotto stress (dopotutto sono cibi ad alto contenuto energetico). Ma con la quantità di stress cronico con cui la maggior parte di noi ha a che fare, questa risposta di sopravvivenza può fare più male che bene. Riduci lo stress rendendo la cura di sé una priorità ogni giorno. Trova il tempo per una lezione di ginnastica, un'ora in casa da solo o qualsiasi altra cosa che ti aiuti a rilassarti e a ritrovare l'equilibrio.

Equilibrio degli ormoni

Lo stress è legato agli ormoni nel corpo (lo stress innesca il rilascio di cortisolo), ma altri squilibri ormonali possono avere effetti simili. Riportare gli ormoni in equilibrio è importante per la salute generale e può aiutare anche con il desiderio di cibo e il mangiare emotivo. Ecco alcuni suggerimenti per bilanciare gli ormoni in modo naturale:

  • Mangia molti grassi sani – Il corpo non è fatto per mangiare grassi artificiali e altamente lavorati. Mantieni grassi sani come olio d'oliva (non riscaldato), olio di cocco, olive, avocado e prodotti animali allevati al pascolo e nutriti con erba.
  • Ridurre la caffeina e le tossine ambientali: possono causare problemi endocrini.
  • Dormi molto! – Mentre dormo, il corpo lavora sodo per rimuovere le tossine, riparare le cellule e creare ormoni.
  • Esercitati nel modo giusto: per chi ha uno squilibrio ormonale, è meglio evitare allenamenti intensi all'inizio, fino a quando gli ormoni non sono tornati in equilibrio. Esercizio delicato come camminare e nuotare è buono.
  • Concentrati sull'equilibrio della leptina: la leptina è l'ormone principale, quindi quando è fuori equilibrio, lo è anche tutto il resto.

Dopo aver seguito questi suggerimenti, potresti anche voler continuare con una dieta equilibrante ormonale.

Cambia la mentalità intorno al cibo

Molti esperti parlano di dipendenza da cibo e alimentazione emotiva in termini del nostro rapporto con il cibo. Se mangiamo troppo o abbiamo problemi alimentari emotivi, abbiamo un cattivo rapporto con il cibo. Ma Robb Wolf ha una prospettiva diversa. In un episodio del podcast, spiega che la dipendenza dal cibo non riguarda una relazione con il cibo. Wolf spiega che concentrarsi sull'aspetto alimentare (e cercare di controllarlo) non è la risposta.

Invece, dovremmo capire le ragioni emotive sottostanti per usare il cibo in modo che crea dipendenza. In questo modo, le persone possono smettere di fissarsi sul cibo e iniziare invece a curare i trigger emotivi sottostanti.

Capire il corpo

Molte persone si sentono profondamente in colpa per il mangiare emotivo, mangiare troppo o non essere in grado di perdere peso. Ma Wolf spiega che dobbiamo riformulare questo. Quando guardiamo alla storia e alla biologia umana, possiamo capire che il corpo è stato progettato per cercare cibo e mangiare quando viene trovato (nel caso non ci fosse un'altra possibilità).

Nella nostra società moderna, questo diventa problematico perché il cibo è facilmente disponibile (specialmente i cibi zuccherini, grassi e salati altamente appetibili). Ma se ci pensiamo bene, chi è in sovrappeso è più adatto alla sopravvivenza. Sono in grado di mantenere alcune calorie sui loro corpi per i periodi di carestia. Sapendo questo possiamo iniziare a riconoscere che i nostri corpi sono davvero fantastici e fanno proprio quello che dovrebbero. La soluzione diventa quindi più lavorare con il corpo piuttosto che concentrarsi solo su restrizioni o vergogna.

Dieta sana

Ovviamente, una dieta sana è importante per la salute generale, ma è anche molto importante per affrontare le voglie di cibo e il mangiare emotivo. Come accennato in precedenza, una dieta ricca di nutrienti è un buon punto di partenza. Scegli cibi veri da fonti sane come proteine ​​di alta qualità, molte verdure, un po' di frutta e grassi sani. Un'ampia varietà di cibi integrali è il modo migliore per ottenere una buona varietà di nutrienti. Stai lontano da cibi altamente trasformati e poveri di nutrienti.

Dopo aver iniziato una vera dieta alimentare, potrebbe essere necessario apportare modifiche in base alla nostra bio-individualità. Ad esempio, alcune persone non possono tollerare latticini, legumi o alcuni tipi di frutta, ecc. I carboidrati sono un componente della dieta su cui le persone variano notevolmente.

Come ha spiegato Robb Wolf nell'episodio del podcast sopra, una dieta a basso contenuto di carboidrati o una dieta chetogenica può essere sorprendente per alcune persone e disastrosa per altre. Questo è il punto in cui dobbiamo esaminare la ricerca e fare un po' di lavoro per capire quanti carboidrati e che tipo di carboidrati ci fanno sentire meglio.

La nutrizionista Stephanie Dodier in un altro episodio del podcast spiega che i carboidrati giocano un ruolo nell'alimentazione emotiva, ma raccomanda quantità diverse di carboidrati per persone diverse. Dodier consiglia di conoscere intimamente il tuo corpo per vedere quale quantità di carboidrati funziona bene per te. Gli esperti generalmente consigliano di iniziare con la quantità di carboidrati in una dieta paleo e di ridurli se necessario.

Rendi il piacere (sano) una parte di tutti i giorni

Gli esperti concordano sul fatto che va bene usare il cibo come piacere occasionalmente, purché non finisca per essere il tuo unico senso di piacere. Se pensi di utilizzare il cibo esclusivamente per sentirti meglio, potrebbe essere il momento di cercare altre attività piacevoli. Fare una passeggiata, meditare, passare del tempo con gli amici, uscire con il coniuge, passare del tempo da solo e guardare il tuo film preferito sono tutte cose che puoi includere nella tua giornata e settimana per "tempo per me".

Parla con un consulente di fiducia o un terapista

Come spiega Robb Wolf nell'episodio del podcast sopra, concentrarsi sull'aspetto alimentare, quando la ragione emotiva sottostante alla dipendenza non viene affrontata, è inutile. Suggerisce di parlare con un terapeuta per andare a fondo delle connessioni emotive con il cibo.

Libertà emotiva toccando

L'esperta di Emotional Freedom Tapping (EFT) Brittany Watkins spiega in un episodio di podcast che gran parte di ciò che accade con il mangiare emotivo avviene nel subconscio. L'EFT può aiutare a raggiungere quei fattori scatenanti emotivi sottostanti e a guarirli. Watkins spiega che l'EFT, sebbene possa sembrare un po' strano, è radicato nella scienza.

Archiviamo i nostri ricordi nell'ippocampo (che assomiglia un po' a una spugna). Usiamo questi ricordi per prendere decisioni rapide su nuovi eventi nella nostra vita. Ad esempio, se da bambino sei caduto e ti sei sbucciato il ginocchio quando andavi in ​​bicicletta troppo veloce, potresti in seguito recuperare quel ricordo e pensare "Dovrei rallentare". Se sei stato morso da un cane da bambino, puoi continuare a recuperare quel ricordo ogni volta che i cani sono in giro e sviluppare una paura di loro.

EFT accede a quei ricordi e aiuta a renderli meno intensi. Mi ha aiutato moltissimo e consiglio vivamente di provarlo!

Mettere tutto insieme

Può sembrare un po' opprimente affrontare le abitudini alimentari emotive, ma non deve esserlo. Puoi apportare piccoli cambiamenti alla tua dieta e al tuo stile di vita come puoi e cercare ulteriore aiuto da un terapista o da altri professionisti.

Riconosci i modelli di alimentazione emotiva nella tua vita? Come affronti le voglie di cibo?