Sono stato interessato a digiuno e concetti correlati per molto tempo a causa del potenziale per un notevole miglioramento della salute. La ricerca continua a mostrare vantaggi promettenti. Per anni sono stato affascinato dal lavoro del dottor Valter Longo sul tema del digiuno e su come usarlo per aumentare le nostre probabilità di una vita lunga e sana.

Ho avuto l'onore di intervistarlo sul podcast Wellness Mama (ascolta qui), quindi oggi ho pensato di condividere tutto ciò che ho imparato sul suo metodo di digiuno chiamato Digiuno Mimico.

Il suo approccio consente di ottenere i benefici del digiuno, senza saltare i pasti. Interessato? Continuare a leggere!

Il dottor Valter Longo e la dieta mimica del digiuno

Il dottor Longo è il direttore del Longevity Institute e un professore che studia come l'invecchiamento influisce sul corpo e le scienze biologiche presso l'Università della California meridionale. La sua ricerca si è concentrata su longevità, digiuno, invecchiamento e malattie metaboliche. Sulla base della sua vasta ricerca, ha creato un protocollo noto come dieta imitazione del digiuno o FMD. Oggi discuteremo di cosa si tratta e dei vantaggi che potrebbe offrirti.

La dieta mimica del digiuno è nata dalla ricerca del dottor Longo di quasi due decenni. La dieta si concentra innanzitutto sui geni che controllano il modo in cui il corpo invecchia e risponde alle malattie. Il concetto è che la durata della vita e la durata della salute possono essere aumentate supportando l'espressione di questi geni.

Innanzitutto, esaminiamo alcuni dei diversi tipi di digiuno prima di cercare di capire come funziona l'afta epizootica e perché è diverso.

Diversi tipi di digiuno: le basi

C'è molta disinformazione su Internet e altrove sul digiuno: cos'è, cosa non è e come farlo. Poiché il digiuno ha guadagnato popolarità, è diventato anche meno capito correttamente. Il dottor Longo è uno dei massimi esperti mondiali in materia di digiuno.

La più grande verità sul digiuno del dottor Longo è che il "digiuno" in sé e per sé non significa nulla. Puoi dire "mangiare" e in realtà non dice niente a nessuno sulla tua dieta. Lo stesso vale per il digiuno perché ci sono tanti modi e tipi diversi per farlo.

Il digiuno in molte forme significa quasi sempre una restrizione calorica in qualche modo. Molti tipi di digiuno indurranno chetosi a causa di un minore apporto calorico e spesso di carboidrati inferiori.

Alcuni tipi di digiuno includono:

  • Digiuno in acqua: il nome dice praticamente tutto … bevi solo acqua per un periodo di tempo. Puoi leggere la mia esperienza (e avvertenze) sul digiuno in acqua qui.
  • Digiuno a giorni alterni: non mangiare cibo a giorni alterni (ma comunque bere acqua)
  • 16/8: digiuno a tempo limitato: mangiare è limitato a sole 8 ore durante il giorno, a volte noto come digiuno intermittente
  • 5: 2 digiuno: un approccio di digiuno in cui 2 giorni a settimana vengono consumate solo 500 calorie
  • Il digiuno che imita le diete: un protocollo in cui, per 3-7 giorni, vengono consumate da 300 a 1.100 calorie su un protocollo specifico per imitare i benefici del digiuno senza privazione totale

Il dottor Longo spiega che, come per molte cose, ci sono aspetti positivi e negativi su tutti i tipi di digiuno. Non tutti i tipi vanno bene per tutti, quindi non è mai una buona idea fare qualcosa da soli senza la consulenza personalizzata del tuo medico.

Nota: lunghi digiuni in acqua dovrebbero essere eseguiti solo sotto supervisione clinica e hanno rischi più gravi. Anche sotto la supervisione clinica, il digiuno in acqua può ancora produrre forti sintomi. Questi possono includere affaticamento, sintomi gastrointestinali, problemi alla tiroide e squilibri del glucosio, per non parlare di problemi più gravi come infezioni o problemi infiammatori. Si prega di fare le proprie ricerche e di farne solo una sotto la guida del proprio medico.

Perché digiuno mimare?

La ricerca del dottor Longo si concentra sui piani di imitazione del digiuno perché, a differenza del digiuno in acqua, sono ampiamente più sicuri e possono essere altrettanto efficaci senza rischi o privazioni.

Personalmente trovo affascinante il digiuno che imita. La totale privazione del cibo suona come una tortura per molte persone (anche se ho avuto esperienze positive e suona peggio di quanto non sia in realtà). Tuttavia, un protocollo che realizza molti degli stessi vantaggi senza dover saltare completamente il cibo può essere un ottimo punto di partenza per molte persone.

Entra nella dieta imitativa del digiuno. Ma come funziona?

L'afta epizootica fornisce indicazioni sui macronutrienti, come le proteine, perché contiene amminoacidi. Gli aminoacidi sono noti come i mattoni delle proteine ​​ed è così che il corpo ripara e ripristina letteralmente cellule e tessuti. Controllano anche i livelli dell'ormone della crescita e il fattore di crescita insulino-simile 1, entrambi altamente coinvolti nella velocità con cui il corpo invecchia e sviluppa i processi patologici.

L'afta epizootica modula anche l'assunzione di zucchero per supportare il glucosio nel sangue, perché controlla un altro gene noto come PKA, che influenza anche l'invecchiamento e la malattia.

Benefici per la salute di una dieta imitando il digiuno

Il digiuno Mimicking può influenzare i geni in modo potente fornendo il carburante e le condizioni di cui il corpo ha bisogno per attuare alcuni cambiamenti protettivi. È così potente che ha un'influenza sull'espressione genica molto tempo dopo la fine della dieta di imitazione del digiuno. Dopo soli cinque giorni di afta epizootica, i benefici protettivi possono essere mostrati per mesi successivi.

Questi sono i vantaggi dimostrati di seguire un'afta epizootica, secondo la ricerca.

Protezione cellulare con autofagia

L'autofagia è il meccanismo protettivo interno del corpo per sbarazzarsi delle cellule rotte o danneggiate. Le cellule si replicano a velocità diverse, a seconda di dove si trovano nel corpo. Le cellule della pelle vengono sostituite ogni 2 settimane, mentre i globuli rossi vengono sostituiti ogni 2,5 – 4 mesi. Le cellule epiteliali che rivestono le pareti intestinali vengono sostituite ogni 5 giorni.

Le cellule si replicano sempre. In quel processo, trasferiscono il DNA. A volte le informazioni si perdono o le cellule vengono danneggiate. Se al corpo viene permesso di continuare con cellule rotte o danneggiate, o con cellule prive di informazioni cruciali, il corpo si deteriorerebbe rapidamente! L'autofagia è il sistema integrato del corpo per pulire la casa da cellule rotte, danneggiate o vecchie con cattive informazioni.

Uno studio del dott.Longo e colleghi del 2015 ha dimostrato che il piano per l'afta epizootica ha contribuito a ottimizzare il processo di autofagia. Di conseguenza, ha un effetto protettivo sulle cellule e può anche aiutare a rallentare la degenerazione cellulare e l'invecchiamento. È stato anche dimostrato che l'autofagia aumenta nelle cellule nervose in risposta al digiuno a breve termine.

Cancro e chemioterapia

Il cancro è la seconda causa di morte negli Stati Uniti (dietro le malattie cardiache). Mentre la chemioterapia è stata in grado di trattare e portare molti tipi in remissione, la soppressione immunitaria della chemioterapia rappresenta un pericolo in sé e per sé. Il malfunzionamento del sistema immunitario è anche un fattore scatenante del cancro, quando il corpo non riesce a distruggere le cellule danneggiate attraverso l'autofagia.

Uno studio del 2015 sui topi ha dimostrato che il digiuno prolungato potrebbe aumentare la resistenza allo stress nelle cellule, così come la loro capacità di rinnovarsi e rigenerarsi. Molteplici cicli di digiuno sono stati anche in grado di ridurre la soppressione immunitaria e la mortalità associate alla chemioterapia.

Una revisione del 2018 ha rilevato che l'afta epizootica, se abbinata a chemioterapia o immunoterapia, è stata in grado di aumentare l'efficacia dei trattamenti riducendo gli effetti collaterali.

Salute cardiovascolare

Ci sono molti fattori che influenzano la salute del cuore. In uno studio randomizzato del 2019 su 100 soggetti, coloro che hanno seguito la dieta imitazione del digiuno rispetto a una dieta normale hanno sperimentato perdita di peso, perdita di grasso, diminuzione della pressione sanguigna e livelli più bassi di zucchero nel sangue a digiuno, trigliceridi, colesterolo LDL e proteina C-reattiva (un marker infiammatorio).

Questo quadro benefico dell'afta epizootica sui fattori che possono influenzare la salute del cuore dimostra gli effetti positivi che può avere sulle persone a rischio di malattie legate all'infiammazione e all'invecchiamento.

Peso corporeo

Nello stesso studio su 100 soggetti randomizzati che hanno seguito un normale programma alimentare o la dieta imitazione del digiuno per tre mesi (3 diversi cicli di 5 giorni di afta epizootica), coloro che erano sul piano di afta epizootica hanno perso peso e grasso corporeo. Avere un peso corporeo eccessivo può aumentare il rischio di molti tipi di malattie croniche e legate all'età, quindi è essenziale trovare un metodo per supportare un peso sano continuo ed esteso.

Autoimmunità

I vantaggi della mimica a digiuno si estendono anche a condizioni autoimmuni come la sclerosi multipla e la malattia dell'intestino irritabile (IBD) come il Crohn e la colite ulcerosa.

La sclerosi multipla (SM) è una malattia degenerativa neurologica con radici nell'autoimmunità. Ricerche passate hanno dimostrato che, nel complesso, diete specifiche non hanno avuto molto successo nel trattare o invertire i sintomi della SM.

La ricerca sugli animali del 2016 ha dimostrato che i cicli periodici di 3 giorni della Dieta Mimica a Digiuno sono stati in grado di affrontare la causa principale della SM: l'attacco alla guaina mielinica del midollo spinale da parte del sistema immunitario. L'afta epizootica è stata in grado di ridurre la gravità della condizione in tutti i topi ed è stata persino in grado di invertire i sintomi nel 20% di quelli studiati. Una dieta mimica a digiuno può promuovere l'equilibrio del sistema immunitario e aiutare a riparare la guaina mielinica. L'afta epizootica è sicura ed efficace per il trattamento della SM recidivante-remittente.

Negli studi sugli animali, l'afta epizootica è stata anche in grado di ridurre l'infiammazione nell'intestino e aumentare la quantità di batteri buoni protettivi nell'intestino. Tre cicli di afta epizootica sono stati in grado di ridurre l'infiammazione sistemica e migliorare i livelli immunitari e di cellule staminali, mostrando il potenziale per eliminare l'infiammazione IBD.

Chi può seguire un programma di dieta che imita il digiuno?

È chiaro che una dieta di imitazione del digiuno ha molti potenziali benefici! Che sia giusto o meno per te dipende da diversi fattori. Il controllo con il tuo medico personale è il primo passo.

Se il tuo medico ti dà il tutto chiaro, seguire una dieta di imitazione del digiuno potrebbe aiutare:

  • Perdere peso
  • Riduci il rischio di malattie cardiache, diabete, autoimmunità o altri problemi di salute cronici
  • Gestire una condizione per la quale l'afta epizootica ha dimostrato di essere utile
  • Vivi una lunga vita e promuovi un invecchiamento sano

Una dieta che simula il digiuno è più un cambiamento dello stile di vita con due parti: i digiuni di 3-7 giorni in cui assumi meno calorie per un determinato periodo di tempo e gli altri giorni in cui dovresti mangiare pensando alla salute.

Il dottor Longo non è un legalista quando si tratta di questo. Come spiega, si tratta della maggior parte di ciò che stai facendo. Se vuoi un po 'di zucchero nel tuo caffè, è una quantità così piccola che non riscriverà il tuo codice genetico. Ma l'effetto cumulativo di diverse bibite zuccherate, dessert e cibi raffinati ad alto contenuto di carboidrati su base giornaliera, si sommerà con un impatto negativo sulla longevità dei tuoi geni.

Come seguire un piano di dieta che imita il digiuno

Uno dei principi fondamentali di un piano per l'afta epizootica è quello di mangiare a basso contenuto di proteine ​​e ad alto contenuto di grassi insaturi e ridurre complessivamente le calorie durante il periodo di digiuno. I piani dovrebbero ancora essere personalizzati con un operatore sanitario, ma il piano medio per l'afta epizootica includerà circa 1.100 calorie il primo giorno e solo 800 o meno nei prossimi giorni.

La restrizione proteica combinata con il protocollo che imita il digiuno è ciò che conferisce alla dieta i suoi effetti benefici. Quindi, no, non puoi semplicemente mangiare ad alto contenuto proteico (o quello che vuoi) per le calorie assegnate durante il digiuno. Anche i grassi sani sono importanti per i benefici della dieta.

Come iniziare? Leggi il libro del dottor Longo La dieta della longevità per iniziare. Il dottor Longo afferma che l'afta epizootica può essere eseguita da poche volte all'anno a una volta al mese, a seconda del tuo attuale stato di salute e dell'età.

Se segui una dieta che imita velocemente, assicurati di seguire le corrette tecniche di rialimentazione alla fine. Rompere un digiuno precipitandosi a mangiare pasti ipercalorici, ricchi di carboidrati e ricchi di grassi ti farà sentire male e può essere pericoloso.

Questo articolo è stato rivisto dal punto di vista medico dal dottor Shani Muhammad, MD, certificato dal consiglio di medicina di famiglia e pratica da oltre dieci anni. Come sempre, questo non è un consiglio medico personale e ti consigliamo di parlare con il tuo medico o di lavorare con un medico presso SteadyMD.

Hai mai provato una dieta mimica a digiuno? Se lo hai fatto, condividi nei commenti come è andata. Se non l'hai fatto, quali inconvenienti o domande hai ancora?

Fonti:

  1. Finnell, J. S., Saul, B. C., Goldhamer, A. C. e Myers, T. R. (2018). Il digiuno è sicuro? Un esame grafico degli eventi avversi durante il digiuno con sola acqua sotto controllo medico. Medicina complementare e alternativa BMC, 18 (1), 67. https://doi.org/10.1186/s12906-018-2136-6
  2. Brandhorst, S., Choi, IY, Wei, M., Cheng, CW, Sedrakyan, S., Navarrete, G., Dubeau, L., Yap, LP, Park, R., Vinciguerra, M., Di Biase, S., Mirzaei, H., Mirisola, MG, Childress, P., Ji, L., Groshen, S., Penna, F., Odetti, P., Perin, L., Conti, PS,… Longo, VD (2015). Una dieta periodica che imita il digiuno promuove la rigenerazione multisistemica, migliori prestazioni cognitive e durata della salute. Metabolismo cellulare, 22 (1), 86-99. https://doi.org/10.1016/j.cmet.2015.05.012
  3. Alirezaei, M., Kemball, C. C., Flynn, C.T., Wood, M. R., Whitton, J. L. e Kiosses, W. B. (2010). Il digiuno a breve termine induce una profonda autofagia neuronale. Autofagia, 6 (6), 702–710. https://doi.org/10.4161/auto.6.6.12376
  4. Cheng, CW, Adams, GB, Perin, L., Wei, M., Zhou, X., Lam, BS, Da Sacco, S., Mirisola, M., Quinn, DI, Dorff, TB, Kopchick, JJ, & Longo, VD (2014). Il digiuno prolungato riduce l'IGF-1 / PKA per promuovere la rigenerazione basata sulle cellule staminali ematopoietiche e l'immunosoppressione inversa. Cellule staminali cellulari, 14 (6), 810–823. https://doi.org/10.1016/j.stem.2014.04.014
  5. Nencioni, A., Caffa, I., Cortellino, S., & Longo, V. D. (2018). Digiuno e cancro: meccanismi molecolari e applicazione clinica. Recensioni sulla natura. Cancro, 18 (11), 707–719. https://doi.org/10.1038/s41568-018-0061-0
  6. Wei, M., Brandhorst, S., Shelehchi, M., Mirzaei, H., Cheng, CW, Budniak, J., Groshen, S., Mack, WJ, Guen, E., Di Biase, S., Cohen , P., Morgan, TE, Dorff, T., Hong, K., Michalsen, A., Laviano, A. e Longo, VD (2017). Dieta che imita il digiuno e indicatori / fattori di rischio per invecchiamento, diabete, cancro e malattie cardiovascolari. Medicina traslazionale scientifica, 9 (377), eaai8700. https://doi.org/10.1126/scitranslmed.aai8700
  7. Bagur, M. J., Murcia, M. A., Jiménez-Monreal, A. M., Tur, J. A., Bibiloni, M. M., Alonso, G. L. e Martínez-Tomé, M. (2017). Influenza della dieta nella sclerosi multipla: una revisione sistematica. Progressi nella nutrizione (Bethesda, Md.), 8 (3), 463–472. https://doi.org/10.3945/an.116.014191
  8. Choi, IY, Piccio, L., Childress, P., Bollman, B., Ghosh, A., Brandhorst, S., Suarez, J., Michalsen, A., Cross, AH, Morgan, TE, Wei, M ., Paul, F., Bock, M. e Longo, VD (2016). Una dieta che imita il digiuno promuove la rigenerazione e riduce i sintomi dell'autoimmunità e della sclerosi multipla. Rapporti cellulari, 15 (10), 2136-2146. https://doi.org/10.1016/j.celrep.2016.05.009
  9. Rangan, P., Choi, I., Wei, M., Navarrete, G., Guen, E., Brandhorst, S., Enyati, N., Pasia, G., Maesincee, D., Ocon, V., Abdulridha, M. e Longo, VD (2019). La dieta che imita il digiuno modula il microbiota e promuove la rigenerazione intestinale per ridurre la patologia della malattia infiammatoria intestinale. Rapporti cellulari, 26 (10), 2704–2719.e6. https://doi.org/10.1016/j.celrep.2019.02.019
  10. Brandhorst, S., & Longo, V. D. (2019). Quantità e fonte di proteine, diete che imitano il digiuno e longevità. Progressi nella nutrizione (Bethesda, Md.), 10 (Suppl_4), S340 – S350. https://doi.org/10.1093/advances/nmz079